S&P500 e S&P100

Gli indici di riferimento di Standard & Poor's, l'S&P 500 e l'S&P 100, sono benchmark essenziali per l'analisi dei mercati finanziari statunitensi. Lanciato nel 1957, l'S&P 500 comprende 500 tra le maggiori società quotate nelle borse statunitensi. La diversità dei suoi componenti (che coprono tutti i principali settori economici) lo rende un indicatore primario per valutare la salute complessiva del mercato azionario statunitense. La sua performance è spesso utilizzata come benchmark per i fondi di investimento.
L'S&P 100, meno esteso dell'S&P 500, si concentra sulle 100 maggiori società statunitensi dell'indice S&P 500. Questo indice è rappresentativo della performance delle società a grande capitalizzazione e offre una visione più mirata dei leader del mercato statunitense.
Gli indici S&P 500 e S&P 100 sono calcolati sulla base della capitalizzazione di mercato corretta per il flottante (vengono prese in considerazione solo le azioni disponibili al pubblico, fornendo così una misura più accurata del valore di mercato delle società quotate).
La composizione degli indici S&P 500 e S&P 100 è soggetta a revisione periodica per garantire che riflettano accuratamente le tendenze attuali del mercato azionario. I criteri di inclusione includono le dimensioni delle società, la liquidità e la rappresentanza del settore.

Contenuto

S&P500 e S&P100

Numero di strumenti: 2

Ticker Nome
OEX S&P100 Index
Ticker Nome
SP500 S&P500 Index

Tradare può esporti a rischi di perdita superiori ai tuoi depositi ed è destinato unicamente ad una clientela attenta che possiede la capacità finanziaria adeguata a sostenere un tale rischio. Nessuna informazione fornita in questo sito rappresenta una consulenza finanziaria o un’incitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari.